Web 3.0 – Definizioni e aspetti

Il termine Web 3.0 è apparso per la prima volta agli inizi del 2006. Secondo Wikipedia, il Web 3.0 è un termine a cui corrispondono significati diversi volti a descrivere l’evoluzione dell’utilizzo del Web e l’interazione fra gli innumerevoli percorsi evolutivi possibili. Alcuni di questi sono ad esempio quello di trasformare il Web in un database, cosa che faciliterebbe l’accesso ai contenuti da parte di molteplici applicazioni che non siano dei browser, sfruttare al meglio le tecnologie basate sull’intelligenza artificiale, il web semantico, o le applicazione tridimensionali (Web 3D).
Secondo un approccio logico, il web 3.0 nasce dal raggiungimento di una massa critica da parte del web 2.0 (quello fatto dagli utenti che contribuiscono attivamente con internet). L’esigenza che si manifsta è quella di riuscire a catalogare in modo corretto e veloce la grande mole d informazioni presenti nelle pagine web, ed al contempo di renderle facilmente fruibile dai navigatori internet.
Rispetto a questa esigenza, vi sono alcune promettenti prospettive all’orizzonte. Si parla di Html5, una nuova tecnologia che permetterà una lettura e codificazione delle pagine più scorrevole, con una elevata comprensione semantica dei contenuti. Sono già presenti in rete alcuni progetti volti a standardizzare il modo in cui le informazioni vengono memorizzare ed utilizzate in internet. Alcuni esempi sono FriendConnect, OpenSocial.. D’altra parte, cìè anche un grande sforzo a livello economico per l’attuazione di questa tipologia di progetti; ne deriva che solamente le grandi aziende, già avviate, conosciute e presenti nella rete possono investire ed implementare al meglio questa tecnologia. L’esigenza delle aziende, è quella di poter esporre dati semantici in modo sistematico, a basso costo, e con il minimo impegno possibile. 
 
Spiccano in questa sede progetti come Spinn3r (indicizzazione dei blog in internet), Mozenda  (catalogazione e diffusione di informazioni secondo diversi formati), piattaforme studiate per la gestione intelligente dei dati. Su richiesta, questi verranno forniti alle aziende richiedenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Cosa ne pensi dell’argomento?

Lascia liberamente il tuo parare..ne faremo tesoro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: