Buon Posizionamento in Google – Tempi e Fattori

Il moltiplicarsi dei siti internet e delle applicazioni web rende necessario un buon posizionamento nei motori di ricerca per essere facilmete raggiunti dai navigatori web. Quali sono i tempi ed i fattori che incidono più di altri sul raggiungimento delle prime posizioni nelle classifiche web?

E’ opinione diffusa, soprattutto tra le aziende che accedono per la prima volta ai servizi Seo (Ottimizzazione dei siti web per il posizionamento sui Motori di Ricerca) che il raggiungimento delle prime posizioni di Ranking sia cosa di pochi giorni e raggiungibile con minimi sforzi. Le agenzia seo e tutti coloro che almeno una volta hanno acquistato una campagna Seo, sanno che le cose non stanno esattamente così. Non è possibile raggiungere le prime posizioni nei motori di ricerca in pochi giorni, senza un piano di posizionamento ben definito, senza un’analisi particolareggiata della concorrenza, uno studio del target di riferimento, prescindendo dalle caratteristiche intrinseche ed estrinseche del sito web all’interno di Internet. I fattori che determinano un buon posizionamento sono tanti, ed è bene farli presenti sempre e comunque quando si propone ad ‘un’azienda il raggiungimento di elevate posizioni all’interno di Google e degli altri motori di ricerca.

Il sito si appoggia su di un dominio nuovo o si tratta di un “dominio di seconda mano”? E’ importante conoscere se il dominio su cui si appoggia il sito internet sia “nuovo” oppure un dominio già acquistato in precedenza e riconvertito nei contenuti ed impostazioni; queste informazioni sono utili al fine di determinare se e come in passato il dominio sia stato “visto e catalogato” dai bot dei motori di ricerca. Non si escludono infatti casi di “black list” o di “red flags” per quei domini che hanno perseguito pratiche di indicizzazione improprie o comunque contrarie alla politica degli specifici motori di ricerca. Informazioni negative a riguardo possono influire negativamente (anche di molto) sul futuro posizionamento del sito web, nonostante sia stato convertito in struttura e contenuti!
Il sito è presente nei principali motori di ricerca? Attraverso dei singoli comandi testuali, è possibile sapere quali sono le pagine che sono già state inserite all’interno dei database dei motori di ricerca. E’ possibile che i file di robots e di sitemap non siano stati accuratamente configurati ed i Search Engine incontrino difficoltà nel processo di spiderizzazione dei contenuti delle pagine.
Il sito web è stato già sottoposto a precedenti azioni di ottimizzazione? Qualora il sito sia stato già “ottimizzato” in precedenza per specifiche parole chiave, è bene conoscere quali siano ed in quale modo questo possa influire sui futuri risultati di posizionamento. La stessa struttura delle pagine web e le relative “etichette” devono essere convertite in modo coerente e puntuale per le nuove finalità di posizionamento.
Il sito internet ha contenuti di qualità e ben argomentati? Ai fini del raggiungimento di posizioni in alta classifica è imortante che siano presenti contenuti di grande utilità per i navigatori. Affinchè il motore di ricerca esprima un giudizio più che positivo per la specifica pagina, tale giudizio deve essere altresì espresso dal visitatore. Quanto più i contenuti e gli argomenti trattati saranno pertinenti con le aspettative del target di riferimento, tanto più alte saranno le posizioni in classifica.
Il sito internet ha links in entrata ed è popolare nella rete? La presenza del sito internet in rete (nelle altre applicazioni web) è un fattore determinante. Maggiori saranno il links ed i riferimenti a specifiche pagine web, maggiori saranno i punti di accesso al nostro sito. Directory, posts, firme digitali, links partner aiutano nell’aumento della popolarità del nostro dominio e dele pagine web ivi contenute.
Quali sono le parole chiave su cui lavorare per ottenere un buon posizionamento? Le parole chiave di una campagna seo, solitamente vengono definite a priori. Tuttavia è possibile (e non indicato) spingere sul posizionamento di keywords molto concorrenziali, ma altresì cercarne di similari. Non solo i costi della campagna si abbassano, ma si hanno più possibilità di attrarre traffico diversificato verso le nostre pagine web. In base a queste indagini, verranno riformulati tutti i contenuti del sito con l’aspettativa di un ritorno maggiore in termini di traffico (che sia comunque targettizzato).
Quali sono i siti concorrenti alle nostre finalità di posizionamento? Conoscere la concorrenza significa posedere un vantaggio competitivo non indifferente, poichè è possibile individuare con successo le aree di azione già coperte, target di riferimento, parole chiave primarie del business di riferiemnto. Catalogare ed interpretare a proprio vantaggio questi dati restituirà piacevoli risultati in termini di classifica nelle serp!
Se avete un sito web nuovo di zecca, si devono attendere. È possibile inviare il tuo sito a Google, ma Google indicizza solo se il tuo sito web altri siti link al tuo sito.

E per quanto riguarda i tempi di indicizzazione per ottenere buoni risultati di classifica (posizionamento)? I tempi di indicizzazione nei singoli motori di ricerca variano di caso in caso. Ogni Search Engine ha un suo modo di ragionare (algoritmo) che non si può conoscere con esattezza. A seconda della tecnologia del sito web (satico, dinamico, basato su CMS…) questi possono essere relativamente differenti. Seguendo particolari procedure di indicizzazione, sappiamo che ci vogliono una decina di giorni per una preliminare e completa indicizzazione dei contenuti. Il posizionamento delle pagine è un processo più delicato e lungo; in alcuni casi si impiega dalle 2 settimane a interi semestri.. I fattori che incidono sono tantissimi e cambiano in continuazione. Di certo, possedere risposte specifiche e dettagliate sulle questioni poste in precedenza aiuta di molto nel districarsi all’interno delle classifiche web… ma non possiamo dare nulla per scontato. Il web è in continua evoluzione. Solo attraverso il continuo monitoraggio e studio dei motori di ricerca e dei comportamenti di ricerca possiamo arrivare ad un buon posizionamentio delle nosttre pagine.

Avere un buon posizionamento è possibile, ma richiede tempo, dedizione ed investimento di risorse. Diffidiamo da chi promette “la mecca del posizionamento” in tempi ristretti e senza sacrificio alcuno!

Ti è piaciuto questo articolo? Cosa ne pensi dell’argomento?

Lascia liberamente il tuo parare..ne faremo tesoro!

Annunci

One response to “Buon Posizionamento in Google – Tempi e Fattori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: