Archivi tag: cms

Web 2.0 – Come creare un sito di successo con WordPress

Negli ultimi anni WordPress (www.WordPress.org) è diventato lo standard di piattaforma per blog a causa della sua facilità d’uso, tools, funzionalità varie e comunque conforme ai più diffusi standards della rete. Se vi si aggiunge che sia gratis ed open source, ne fa un prodotto molto utile e ricercato.Word Press

 

Mentre la maggior parte dei webmaster e posters hanno scelto WordPress come piattaforma di blogging, allo stesso tempo questo è un po’ più trascurata come piattaforma di gestione dei contenuti per siti web che non siano Blog. WordPress infatti permette di creare pagine che vengono automaticamente aggiunte sulla barra di navigazione del sito web in questione, e per un programmatore Php non è difficile personalizzare gli script interni per ottenere dal sito stesso qualsiasi funzione si desideri. Inoltre la possibilità di utilizzate “temi” e “plugins” risulta molto facile e veloce ridurre i tempi di progettazione (ed i costi) in modo radicale, Se a tutto ciò si aggiunge la possibilità di implementare tools tipici del SEO, si ottiene un prodotto (sito, blog, piattaforma..) potente, facile da usare e search engine friendly.

 

Fin dal momento in cui WordPress è installato e non ancora configurato, non c’è bisogno di preoccuparsi della formattazione del codice; infatti tramite semplici steps è possibile configurarlo al 100% senza alcuno sforzo eccessivo. Tuttavia bisogna tener presenti alcuni piccoli accorgimenti per far diventare un sito un vero e proprio motore di raccolta e smistamento di informazioni.

 

Creare contenuti originali in grado di stimolare l’interesse degli utenti e che siano la base di nuove discussioni che possano partire dall’input fornito nella citazione iniziale. Se l’argomento è davvero importante per il visitatore, si creeranno i presupposti per un “viral marketing” molto efficace. I poco tempo in tutta la rete si sentirà parlare del vostro argomento.

 

Creare un unico titolo di pagina che faccia riferimento all’insieme. In molte web si sostiene che il “Page Title Tag” sia il più importante (se non tra i più importanti) fattori che aiutano a determinare il ranking di una pagina. Utilizzare parole chiave dei contenuti all’interno del titlo della pagina aiuta in modo determinante a migliorare le performances di un sito internet. Sta ai webmaster decidere se scrivere il titolo di pagina dopo la stesura della pagina stessa o prima. In WordPress esistono plugins in grado di aiutare i webmaster in questo difficile compito.

 

Attivare i Permalinks. Le impostazioni di default di WordPress presentano collegamenti permanenti con struttura query… i cosiddetti url dinamici (es.: http://www.miositoweb.org/?p=000312ahafzik). L’utilizzo di url dinamici è molto utile nella programmazione, ma non va molto d’accordo con i motori di ricerca. L’ideale sarebbe quello di impostare i permalinks su urls estesi e chiari (search engine friendly), e per fare ciò bisogna modificare quanto è contenuto in Opzioni/cambia struttura di Permalink.

 

Creare sitemap dinamiche, in modo che i contenuti che verranno inseriti nel sito web (tramite struttura a pagine dinamiche) verranno immediatamente rielencati, fornendo così in ogni momento la struttura reale del sito web, in tutti i suoi urls, statici e non. 
Installare software di analisi del traffico e dati di ricerca in genere, poiché dall’analisi degli stessi si può arrivare velocemente ad una visione globale e continuativa del processo di sviluppo del sito web, soprattutto in un’ottica di guadagno futuro, quando sarà importante convertire i surfers in acquirenti.Installare plugins “socievoli”, come potrebbe essere la registrazione a flussi rss, poiché sarà possibile inviare le informazioni al altri portali di social bookmarking, come ad esempio technorati, reddit, Digg..
Queste ed altre mille opzioni sono possibili con l’utilizzo di WordPress… Per conoscerle tutte basta usarlo..allora cosa aspettate??