Tag: migliorare il sito web

Alcuni Suggerimenti per evitare errori sul proprio sito web

La Bellezza di un sito web non è tutto!! Un sito internet esteticamente attraente, molto spesso non è sinonimo di funzionalità. In un’ottica di accessibilità e navigabilità, per dire di aver un buon sito internet, bisogna fare a meno di tanti piccoli errori che possano inficiare un buon risultato.. attraverso determinate accortezze un sito web  può essere facilmente reso appetibile e navigabile. A prima vista non si direbbe, ma anche i migliori siti web presentano margini di miglioramento.

Alcuni errori di base all’interno dei siti web aziendali possono causare un calo delle performances dei business, anziché spingerle ed aiutarle verso un significativo miglioramento.. Vediamone qualcuno:

Non è presente abbastanza contenuto. Molto spesso le piccole imprese inseriscono nelle loro pagine contenuti minimali quali la tipologia di attività e gli indirizzi di contatto, pensando che sia sufficiente; ma al contrario i visitatori di un sito web sono alla ricerca di qualcosa di più, e molte buone qualità dei contenuti è un ottimo modo per offrire valore ai visitatori e costruire credibilità per la vostra attività.

Contenuti Vecchi o Obsoleti. Se si desidera che visitatori e motori di ricerca prestino attenzione al tuo sito web, hai bisogno di provvedere all’aggiunta di nuovi contenuti e di aggiornamento delle informazioni esistenti sul tuo sito web con una certa regolarità. Se il tuo sito non cambia mai, i motori di ricerca potrebbero ignorarlo, ed i visitatori non avranno un buon motivo per tornarci, e tantomeno di consigliarlo ad altre persone.

Non è Search Engine Friendly. Parlando di motori di ricerca, che cosa succederebbe se uno spider visita il tuo sito, ma non fosse in grado di leggere le vostre pagine web? Non accadrebbe nulla, e questo è un problema. I siti web devono essere ben strutturati per la lettura degli stessi da parte degli spiders dei diversi Search Engine, altrimenti si rischia di non essere presi in considerazione per i risultati delle ricerche web.Mancato monitoraggio del sito nei motori di ricerca.

Anche se il vostro sito è search engine friendly, vi sono continui cambiamenti in corso con i motori di ricerca e anche con i vostri concorrenti. Se non state monitorando il rendimento del sito nei motori di ricerca, come fate a sapere se questi cambiamenti interessano la vostra classifica o se si stanno perdendo traffico? Monitorare il vostro sito web significa essere in grado di reagire ai cambiamenti delle Serp e di prendere le misure necessarie per assicurarsi che il proprio sito compaia nei risultati di ricerca secondo le attese, e che vi sia continuo scorrimento di traffico web.

Il sito è costruito utilizzando frame o Flash.  Non troppi sono i siti web commettono ancora questo errore, ma ci sono ancora molti siti aziendali che utilizzano uno o entrambe queste tecniche. Siti costruiti con frame o in Flash non possono essere facilmente lette dai motori di ricerca. Queste sono le tecniche più anziane che non permettono alcun avvicinamento del motore di ricerca al sito web..ai fini dell’ottimizzazione di un sito web sono sconsigliatissime.

Ogni sito web ha in se un grande potenziale comunicativo..evitando tanti piccoli errori si può far si che esso sia visitato e riproposto ancora ed ancora nella rete.. il tutto per un marketing esteso e diretto alla piena soddisfazione del cliente.

Ti è piaciuto questo articolo? Cosa ne pensi dell’argomento?

Lascia liberamente il tuo parare..ne faremo tesoro!

Annunci

La realizzazione di un sito web vincente

Oggigiorno avere un sito web aziendale o personale, è come avere la tv a casa propria; è una pratica diffusissima. Per le aziende, come per le persone fisiche diventa sempre più importante pubblicare on-line una o più pagine web che parlino della propria attività, che comunichino all’esterno quali siano i reali obiettivi che si stanno perseguendo sia a livello individuale che a livello commerciale.

E’ pur vero d’altro canto che in internet esistono milioni e milioni di domini web che si pongono il medesimo obiettivo. Come fare quindi a distinguersi un una marea di pagine web? Come fare ad affermare la propria immagine professionale o aziendale nell’immenso mondo di internet? La risposta è ovviamente “con un bel sito web e ben posizionato nei motori di ricerca”. Ma come fare a perseguire tale obiettivo?

Il primo passo da seguire è quello di pensare, di pensare e scrivere su carta quali sono gli elementi fondamentali che vogliamo esporre nel nostro sito internet. Elencare le aree principali di argomentazione aiuterà sicuramente nella stesura di un progetto di design che si implementi perfettamente, e rafforzi il messaggio (integrale) che si vuole trasmettere. Se si dispone già di un logo, si può partire dai suoi caratteri distintivi e lavorare quindi sui colori e sulle linee estetiche dello stesso per realizzare un layout totalmente immerso nella logica aziendale (o comportamentale). Se si parte da questo presupposto, si è già un passo avanti nella creazione di un sito web personalizzato (a differenza di quelli con templates preconfezionati ed adattabili a tutte le esigenze). Seguendo poi altre semplici accortezze, è possibile realizzare dei veri e propri capolavori del web, perfettamente distinti dai siti della concorrenza e perfettamente sintonizzati all’interno dei motori di ricerca per le parole chiave più inerenti ai propri contenuti.

Fondamentalmente, possiamo elencare dei principi base che possono aiutare a realizzare un sito web veramente funzionante ed esteticamente bello da vedere e navigare.

Per prima cosa bisogna ideare e pianificare l’architettura del sito web. Per fare ciò bisogna tener presenti già a priori quali saranno gli argomenti, quindi gli spazi (pagine) dedicate agli stessi. All’interno di ciascuna pagina sarà necessario individuare le aree dedicate al testo, alle immagini, alle news, ai commenti e quant’altro nella nostra prospettiva sarà utile ai navigatori al completamento del processo di acquisto. Ogni elemento deve avere il giusto peso, il giusto spazio e la giusta allocazione all’interno della pagina web, evitando così di incorrere nell’inconveniente di non trasmettere quanto dovuto al potenziale cliente, o comunicare qualcosa di deviato dal vero messaggio che avevamo in mente di comunicare. In questa fase è altresì importante pensare a quali saranno le parti da implementare in futuro, distinguendole da quelle destinate a contenuti rigidi (come ad esempio gli spazi pubblicitari che ospiteranno i banner). In tutta questa fase di pianificazione e progettazione, è utile la stesura di una mappa del sito web, che di certo ci aiuterà in qualsiasi momento ad indirizzarci sui contenuti delle pagine e su come queste saranno concatenate tra di loro. Bisogna creare dei veri e propri percorsi di visita, come quelli dei grandi centri commerciali.

Altro accorgimento altrettanto importante da mettere a conto, è quello relativo alla scelta del dominio, ed insieme ad essa del mercato di nicchia attorno al quale ruoteranno tutti i contenuti del sito web. Essere competitivi a livello di ricerca web è molto importante, e in molti casi è sempre bene tenerlo a conto prima della realizzazione tecnica del sito web. Avere ampie vedute sul mercato web e sulla concorrenza diretta e indiretta dei nostri servizi è indispensabile per l’ideazione di una formula vincente. Convogliare gli sforzi realizzativi (scelta del dominio, struttura, contenuti, navigazione interna..) su variabili ben definite a priori, e ben distinte dalla concorrenza, aiuterà a concretizzare un vero e proprio posizionamento dell’azienda verso i potenziali clienti (target) e la concorrenza stessa (posizionamento differenziato). Molte volte questo aspetto viene lasciato al caso, e solo raramente ne derivano veri e propri successi; il caso di specie e quello del mercato di beni e servizi altamente concorrenziali.

A seguire, ma non per questo di minore importanza, bisogna scegliere accuratamente i nomi delle pagine che ci apprestiamo a creare. Una buona prassi, quella del successo. Vuole che ogni servizio abbia una pagina dedicata. Una approfondita descrizione dei servizi aiuterà molto il navigatore ad orientarsi tra le offerte, ed allo stesso tempo contribuirà ad un migliore posizionamento all’interno delle serp dei motori di ricerca. In questo accorgimento rientrano anche e soprattutto i nomi dei link di navigazione, che devono essere espressi e compresi dall’utente come delle vere e proprie guide all’interno del sito web. In altre parole il sito deve far sentire a proprio agio il cliente, coccolarlo ed esaurire tutta la sua sete di conoscenza.

Seguendo questi e tanti altri semplici (ma importanti) accorgimenti possiamo essere sicuri che il nostro sito sarà sì diverso dalla concorrenza, e quindi usato in diverso modo dagli altri. Gli stessi risultati nei motori di ricerca ci daranno ragione del successo!

Ti è piaciuto questo articolo? Cosa ne pensi dell’argomento?

Lascia liberamente il tuo parare..ne faremo tesoro!

La realizzazione di un sito web vincente

Oggigiorno avere un sito web aziendale o personale, è come avere la tv a casa propria; è una pratica diffusissima. Per le aziende, come per le persone fisiche diventa sempre più importante pubblicare on-line una o più pagine web che parlino della propria attività, che comunichino all’esterno quali siano i reali obiettivi che si stanno perseguendo sia a livello individuale che a livello commerciale.

E’ pur vero d’altro canto che in internet esistono milioni e milioni di domini web che si pongono il medesimo obiettivo. Come fare quindi a distinguersi un una marea di pagine web? Come fare ad affermare la propria immagine professionale o aziendale nell’immenso mondo di internet? La risposta è ovviamente “con un bel sito web e ben posizionato nei motori di ricerca”. Ma come fare a perseguire tale obiettivo?

Il primo passo da seguire è quello di pensare, di pensare e scrivere su carta quali sono gli elementi fondamentali che vogliamo esporre nel nostro sito internet. Elencare le aree principali di argomentazione aiuterà sicuramente nella stesura di un progetto di design che si implementi perfettamente, e rafforzi il messaggio (integrale) che si vuole trasmettere. Se si dispone già di un logo, si può partire dai suoi caratteri distintivi e lavorare quindi sui colori e sulle linee estetiche dello stesso per realizzare un layout totalmente immerso nella logica aziendale (o comportamentale). Se si parte da questo presupposto, si è già un passo avanti nella creazione di un sito web personalizzato (a differenza di quelli con templates preconfezionati ed adattabili a tutte le esigenze). Seguendo poi altre semplici accortezze, è possibile realizzare dei veri e propri capolavori del web, perfettamente distinti dai siti della concorrenza e perfettamente sintonizzati all’interno dei motori di ricerca per le parole chiave più inerenti ai propri contenuti.

Fondamentalmente, possiamo elencare dei principi base che possono aiutare a realizzare un sito web veramente funzionante ed esteticamente bello da vedere e navigare.

Per prima cosa bisogna ideare e pianificare l’architettura del sito web. Per fare ciò bisogna tener presenti già a priori quali saranno gli argomenti, quindi gli spazi (pagine) dedicate agli stessi. All’interno di ciascuna pagina sarà necessario individuare le aree dedicate al testo, alle immagini, alle news, ai commenti e quant’altro nella nostra prospettiva sarà utile ai navigatori al completamento del processo di acquisto. Ogni elemento deve avere il giusto peso, il giusto spazio e la giusta allocazione all’interno della pagina web, evitando così di incorrere nell’inconveniente di non trasmettere quanto dovuto al potenziale cliente, o comunicare qualcosa di deviato dal vero messaggio che avevamo in mente di comunicare. In questa fase è altresì importante pensare a quali saranno le parti da implementare in futuro, distinguendole da quelle destinate a contenuti rigidi (come ad esempio gli spazi pubblicitari che ospiteranno i banner). In tutta questa fase di pianificazione e progettazione, è utile la stesura di una mappa del sito web, che di certo ci aiuterà in qualsiasi momento ad indirizzarci sui contenuti delle pagine e su come queste saranno concatenate tra di loro. Bisogna creare dei veri e propri percorsi di visita, come quelli dei grandi centri commerciali.

Altro accorgimento altrettanto importante da mettere a conto, è quello relativo alla scelta del dominio, ed insieme ad essa del mercato di nicchia attorno al quale ruoteranno tutti i contenuti del sito web. Essere competitivi a livello di ricerca web è molto importante, e in molti casi è sempre bene tenerlo a conto prima della realizzazione tecnica del sito web. Avere ampie vedute sul mercato web e sulla concorrenza diretta e indiretta dei nostri servizi è indispensabile per l’ideazione di una formula vincente. Convogliare gli sforzi realizzativi (scelta del dominio, struttura, contenuti, navigazione interna..) su variabili ben definite a priori, e ben distinte dalla concorrenza, aiuterà a concretizzare un vero e proprio posizionamento dell’azienda verso i potenziali clienti (target) e la concorrenza stessa (posizionamento differenziato). Molte volte questo aspetto viene lasciato al caso, e solo raramente ne derivano veri e propri successi; il caso di specie e quello del mercato di beni e servizi altamente concorrenziali.

A seguire, ma non per questo di minore importanza, bisogna scegliere accuratamente i nomi delle pagine che ci apprestiamo a creare. Una buona prassi, quella del successo. Vuole che ogni servizio abbia una pagina dedicata. Una approfondita descrizione dei servizi aiuterà molto il navigatore ad orientarsi tra le offerte, ed allo stesso tempo contribuirà ad un migliore posizionamento all’interno delle serp dei motori di ricerca. In questo accorgimento rientrano anche e soprattutto i nomi dei link di navigazione, che devono essere espressi e compresi dall’utente come delle vere e proprie guide all’interno del sito web. In altre parole il sito deve far sentire a proprio agio il cliente, coccolarlo ed esaurire tutta la sua sete di conoscenza.

Seguendo questi e tanti altri semplici (ma importanti) accorgimenti possiamo essere sicuri che il nostro sito sarà sì diverso dalla concorrenza, e quindi usato in diverso modo dagli altri. Gli stessi risultati nei motori di ricerca ci daranno ragione del successo!

Alcuni Suggerimenti per evitare errori sul proprio sito web

La Bellezza di un sito web non è tutto!! Un sito internet esteticamente attraente, molto spesso non è sinonimo di funzionalità. In un’ottica di accessibilità e navigabilità, per dire di aver un buon sito internet, bisogna fare a meno di tanti piccoli errori che possano inficiare un buon risultato.. attraverso determinate accortezze un sito web  può essere facilmente reso appetibile e navigabile. A prima vista non si direbbe, ma anche i migliori siti web presentano margini di miglioramento.

Alcuni errori di base all’interno dei siti web aziendali possono causare un calo delle performances dei business, anziché spingerle ed aiutarle verso un significativo miglioramento.. Vediamone qualcuno:

Non è presente abbastanza contenuto. Molto spesso le piccole imprese inseriscono nelle loro pagine contenuti minimali quali la tipologia di attività e gli indirizzi di contatto, pensando che sia sufficiente; ma al contrario i visitatori di un sito web sono alla ricerca di qualcosa di più, e molte buone qualità dei contenuti è un ottimo modo per offrire valore ai visitatori e costruire credibilità per la vostra attività.

Contenuti Vecchi o Obsoleti. Se si desidera che visitatori e motori di ricerca prestino attenzione al tuo sito web, hai bisogno di provvedere all’aggiunta di nuovi contenuti e di aggiornamento delle informazioni esistenti sul tuo sito web con una certa regolarità. Se il tuo sito non cambia mai, i motori di ricerca potrebbero ignorarlo, ed i visitatori non avranno un buon motivo per tornarci, e tantomeno di consigliarlo ad altre persone.

Non è Search Engine Friendly. Parlando di motori di ricerca, che cosa succederebbe se uno spider visita il tuo sito, ma non fosse in grado di leggere le vostre pagine web? Non accadrebbe nulla, e questo è un problema. I siti web devono essere ben strutturati per la lettura degli stessi da parte degli spiders dei diversi Search Engine, altrimenti si rischia di non essere presi in considerazione per i risultati delle ricerche web.Mancato monitoraggio del sito nei motori di ricerca.

Anche se il vostro sito è search engine friendly, vi sono continui cambiamenti in corso con i motori di ricerca e anche con i vostri concorrenti. Se non state monitorando il rendimento del sito nei motori di ricerca, come fate a sapere se questi cambiamenti interessano la vostra classifica o se si stanno perdendo traffico? Monitorare il vostro sito web significa essere in grado di reagire ai cambiamenti delle Serp e di prendere le misure necessarie per assicurarsi che il proprio sito compaia nei risultati di ricerca secondo le attese, e che vi sia continuo scorrimento di traffico web.

Il sito è costruito utilizzando frame o Flash.  Non troppi sono i siti web commettono ancora questo errore, ma ci sono ancora molti siti aziendali che utilizzano uno o entrambe queste tecniche. Siti costruiti con frame o in Flash non possono essere facilmente lette dai motori di ricerca. Queste sono le tecniche più anziane che non permettono alcun avvicinamento del motore di ricerca al sito web..ai fini dell’ottimizzazione di un sito web sono sconsigliatissime.

Ogni sito web ha in se un grande potenziale comunicativo..evitando tanti piccoli errori si può far si che esso sia visitato e riproposto ancora ed ancora nella rete.. il tutto per un marketing esteso e diretto alla piena soddisfazione del cliente.