Tag: traffico

Utilizzo dei Social Media Network per veicolare traffico web

Social Media è un termine generico che indica tecnologie e tecniche online che gli utenti adottano per condividere contenuti testuali, immagini, video e audio, esperienze, secondo i canoni del Web 2.0. La pratica del Social Media Optimization contribuisce a creare una fitta rete di traffico web che veicola i visitatori verso una specifica fonte web, sfruttando la popolarità sugli stessi canali di Social Network.
Condivisione di contenuti, bookmarking, siti web e la collaborazione sono alla base del Social Network, e sono gli elementi da “sfruttare” per convertire i surfer in clienti aziendali. Viste le elevate potenzialità di tali strumenti, in molti mercati si può parlare di una vera e propria “guerriglia di marketing”; piccole e grandi aziende hanno deciso di investire denaro , tempo e risorse al fine di attingere traffico da codesti siti sociali, partecipandone attivamente alle attività di condivisione, e non solamente investendo al loro interno.
Le risorse allocate all’interno di questi social media network, aiutano col tempo a migliorare posizionamento e traffico, soprattutto se le informazioni condivise sono simili e complementari a quelle del proprio sito web. E’ ben noto che i Motori di Ricerca danno un buon peso a questa relazione.
Come sfruttare quindi al meglio le nuove opportunità del web 2.0? Innanzitutto è necessario targettizzare ed ottimizzare le proprie pagine web verso una clientela specifica; informazioni dettagliate e precise sono vincolanti per spuntarla all’interno dell’universo  dei contenuti di ricerca. Poi è importante creare uno strumento di condivisione come un Blog. I post del blog tendono ad attrarre i link da altri blog e quelli, a sua volta, diffondere la parola del tuo sito web. Più popolare diventa il tuo blog, maggiore sarà il valore percepito dai visitatori che si continuerà a ricevere nel tempo. La partecipazione attiva agli eventi della rete, contribuiscono in modo esponenziale ad aumentare la propria popolarità. Essere membri attivi di piccole e vaste comunità di utenti non può altro che amplificare la nostra immagine aziendale e personale.
Alcune risorse…
Social News
Digg, per la tecnologia ed argomenti correlati.
Reddit, per notizie sociali e varietà degli argomenti trattati.
Newsvine, varietà di contenuti e formalità degli argomenti trattati.
Social Networking Sites
Social Bookmarking per i siti web�
Del.icio.us, Stumble Upon
Il Social Network si prospetta com e una forma molto gettonata e proficua per la promozione della propria attività sul web… Discrezione, puntualità e continuità genereranno nel tempo tanti indiscussi vantaggi! Facciamone buon uso!

Ti è piaciuto questo articolo? Cosa ne pensi dell’argomento?

Lascia liberamente il tuo parare..ne faremo tesoro!

Annunci

Siti Web, Motori di Ricerca e Vantaggi

E’ ben noto, ma non ancora troppo, che possedere un bel sito internet qualsiasi sia la propria attività, non significa guadagnare con esso. Se vale la relazione secondo cui più alta è la visibilità sui motori di ricerca, più è alto il traffico, maggiore sarà la popolarità del Brand aziendale e quindi i potenziali clienti, sofermarsi sulla sola bellezza estetica del sito web vale ben poco.

Man mano che il business si integra nell’era del digitale, è sempre più necessario implementare forme di pubblicità ed hoc per sponsorizzare al massimo i propri prodotti ed i propri servizi. Significa investire le proprie risorse economiche in SEO e SEM, con l’obiettivo di conquistare il più alto posizionamento nelle serp dei Motori di Ricerca, ed attrarre così sempre più surfers targettizzati verso i servizi che offriamo.

I vantaggi di un investimento di risorse verso le nuove forme di pubblicità on-line sono innumerevoli ed indiscussi; la sponsorizzazione sui Motori di Ricerca delle parole chiave più inerenti al proprio business porta a raccogliere una serie di vantaggi:

Forte posizionamento nei motori di ricerca: la concorrenza sarà più debole per le parole (frasi chiave) sulle quali si è deciso di investire; il risultato è un più forte posizionamento nei motori di ricerca, ed una conseguente maggiore opportunità di essere contattato (visitato) viste le più alte posizioni raggiunte nei risultati dei Motori stessi.

Più elevati tassi di conversione: la scelta di determinate parole chiave (frasi chiave) porterà in modo indiscusso una grande mole di traffico altamente mirato (targettizzato) sul proprio sito web. Tali visitatori saranno quindi, nella media, più propensi all’acquisto dei nostri beni e servizi.

Maggiore afflusso: poichè verranno utilizzate lunghe keys di posizionamento, convergeranno al nostro sito web tante visite veicolate dal semplice traffico tramite Motore di Ricerca. Tali flussi miglioreranno a loro volta il posizionamento del sito web.

Maggiori introiti economici: sarà possibile monetizzare il traffico in modo più concreto, poichè il traffico generato dai motori di ricerca porterà persone che sicuramente sono interessate alle nostre informazioni, o nel migliore dei casi all’acquisto dei nostri prodotti o servizi.

Non bisogna quindi sottovalutare l’importanza dell’ottimizzazione del sito web per i motori di ricerca. I vantaggi sono dietro l’angolo.

Ti è piaciuto questo articolo? Cosa ne pensi dell’argomento?

Lascia liberamente il tuo parare..ne faremo tesoro!

L’utilizzo delle Statistiche per il successo di un sito web

L’analisi delle statistiche di acceso ad un sito web è di cruciale importanza. Ammesso che si posseggano tali dati, la vera sfida è l’utilizzo di queste informazioni. Tenendo a mente che l’obiettivo è il miglioramento continuo del sito web, come possiamo utilizzare le informazioni su base giornaliera (o mensile) per migliorarne le performances dello stesso?  

 

In rete esistono molti software o servizi di gestione delle statistiche web; molti di questi sono free, altri sono a pagamento, ma nella maggior parte dei casi le informazioni che riescono a raccogliere e ad elaborare sono quasi sempre molto esaurienti. Bisognerebbe provarli tutti, ma per avere riscontri o consigli più veloci basta andarne a parlare nei forum o farsi consigliare da colleghi che già ne usano uno o più.

Nella maggior parte dei servizi di analisi statistiche ed accessi, si possono ottenere tre fondamentali tipologie di dati: Traffico (giornaliero, settimanale, mensile..), Provenienza (da siti web, motori di ricerca, host..), Analisi delle Visite (percorsi di visita, tempi, ip, browser, s.o., lingua, geolocalizzazione..).

 

Innanzi tutto bisogna prelevare del codice fornito dal gestore del servizio ed immetterlo nelle pagine web del sito; in questo modo è possibile registrare le informazioni che (dati delle visite) che verranno inviati ad un server destinato alla raccolta ed analisi. Per avere una visione completa ed esauriente di ciò che è successo sul nostro sito web, bisogna di buona regola analizzare i dati a cadenze regolari (solitamente mensili) in modo tale che possano anche essere paragonate ai tempi di altre campagne di marketing o pubblicità (settimanali o mensili).

Nell’ area dedicata all’analisi dei visitatori, le informazioni più importanti che bisogna ricavare sono il numero di visitatori totali (accessi per periodo di riferimento), ed il numero di visitatori unici (accessi per periodo di riferimento). Dall’analisi di questi due dati riusciamo a comprendere quante persone sono state attratte per la prima volta dalle nostre campagne di comunicazione, e quante di queste sono ritornate a trovarci (per ottenere informazioni aggiuntive, news, aggiornamenti, curiosità..). In molti casi sono i numeri a fare la differenza, ma non sempre tante visite significano tanti clienti… ma è un buon punto di partenza.

 

Nel’area di analisi della Provenienza dei visitatori, si possono analizzare gli ingressi al sito dovuti a pubblicità su altri siti web o all’interno degli stessi motori di ricerca. Da questi dati si può dedurre facilmente quanto l nostro sito sia popolare all’interno del settore di riferimento, e quanta importanza ci accreditano i motori di ricerca; solitamente infatti le pagine web più cliccate sono quelle presenti nelle prime posizioni dei motori di ricerca. E’ bene affidare questo lavoro ad un buon seo specialist.

 

Il ramo delle analisi delle visite è il più ricco di informazioni. Si va dalla lista degli ultimi visitatori, ai loro percorsi di visita, dalle chiavi di accesso al sito web ai tempi di permanenza su ciascuna pagina. L’analisi di questi dati ci danno in molti casi informazioni esaustive sulle pagine ad alta attrattività, distinguendole da quelle che sono generalmente ignorate dal visitatore (solitamente questo succede per mancato interesse verso i contenuti delle pagine, o a causa di una non esauriente promozione sui motori di ricerca). Da tutto ciò si possono estrarre utili consigli per apportare migliorie significative all’usabilità e l’accesso stesso ai contenuti che il visitatore sta cercando.

 

Inoltre è possibile ottenere informazioni riguardo il sistema operativo che il surfer stava usando, o più importante la risoluzione video con cui si naviga; quest’ultima è molto importante quando si parla di accessibilità dei contenuti. Infatti qualsiasi contenuto web dovrebbe essere fruibile facilmente e senza problemi da chiunque. Particolari risoluzioni video potrebbero arrecare problemi di questo genere.